Per quanto riguarda le celebrazioni in Santuario, le funzioni\celebrazioni\S. Messe, proseguono come di consueto.

Logicamente, nel caso in cui la Lombardia viene messa in regime sanitario con colore arancione o rosso, viene chiesto ai fedeli che, per recarsi in chiesa, abbiano con se, debitamente compilata, eventuale autocertificazione, in cui indichino, in basso, nell’apposito rigo predisposto, la motivazione del loro spostamento da casa\residenza\domicilio.

PARTECIPAZIONE DEI FEDELI ALLE CELEBRAZIONI LITURGICHE

Con una nota recente l’Ufficio Avvocatura della Diocesi fa presente che “i fedeli possono partecipare alle celebrazioni nei limiti di capienza dell’aula liturgica e seguendo i protocolli. Nel caso in cui la Lombardia viene posta in regime sanitario arancione o rosso, è raccomandato ai fedeli che si rechino solo nella chiesa nelle vicinanze della propria abitazione o nella stessa Comunità Pastorale o almeno nel proprio Comune, diversamente, in regime sanitario giallo, ci si può spostare nella chiesa\parrocchia\santuario, anche al di fuori del proprio paese di residenza o domicilio.

Il modulo predisposto e denominato “Autocertificazione fedeli – 5 novembre” è scaricabile dal sito dell’Arcidiocesi (www.chiesadimilano.it) oppure clicca qui: autocertificazione-5-novembre-fedeli (1)

In quella sezione basta scrivere\indicare, che ci si reca alla partecipazione della S. Messa.

Nel firmarla, non apponete la data, così vi può tornar utile per le successive volte, per non dover ogni volta compilarne una nuova.

Se vi dovessero fermare per eventuale controllo, e non avete autocertificazione, fate comunque presente che vi state recando in chiesa.

Per quanto riguarda la partecipazione in chiesa, obbligo di mascherina, igienizzazione delle mani, distanza tra persone, occupare i posti segnalati da appositi cartellini e occupare sempre prima i posti davanti così da lasciare liberi i posti in fondo alla chiesa per chi arriva dopo, vorremmo che questa prassi venisse rispettata in maniera chiara, quindi confidiamo nella responsabilità e corresponsabilità di tutti. grazie